Il Tempo è l'unico, vero capitale che un essere umano ha e l'unico che non può permettersi di perdere              (Thomas Edison)

Le Banche del Tempo (abbreviato, BdT) sono una realtà internazionale in essere da diversi anni, che si basano sullo scambio gratuito di "tempo".
Il loro scopo è di mettere in contatto persone che hanno esigenze diverse e far conciliare i loro tempi.

Il principio si basa sullo scambio equo.
Se da un lato è solo un modo più strutturato di fare ciò che si fa ogni giorno, ossia scambiarsi favori nell’ambito di un rapporto di amicizia o buon vicinato, dall’altro presenta alcuni vantaggi, per esempio:
• entrare a far parte di una rete di persone che offre una molteplicità di competenze e saperi
• sentirsi liberi di chiedere anche a persone verso le quali non siamo in grado di ricambiare direttamente, in quanto tali persone possono beneficiare di altri servizi prestati nell’ambito della banca.
• creare una rete di persone solidali tra loro e di recuperare quelle relazioni tra persone che non hanno valore di mercato, ma che migliorano la qualità della vita.


Anche se le diverse competenze “scambiate” hanno un valore diverso nella vita quotidiana (economicamente parlando), nelle Banche del Tempo tutto è paritario. Uomini e donne, competenze e conoscenze, prestazioni date e ricevute.
Ciascun socio, quindi, mette a disposizione il proprio tempo.

 

La Banca del Tempo non è un’associazione di volontariato.
Si da per ricevere.
Infatti tutti gli scambi vengono contabilizzati come se fosse una vera e propria banca e gli scambi di servizi tra i “correntisti” (detti anche i Soci), avvengono attraverso un “assegno” valorizzato in ore.